Filtri

Produttori

Informazioni

Fotocamere Reflex Digitali Ci sono 70 prodotti.

Sotto-categorie

  • Canon

    Le reflex Canon rappresentano alcuni fra i più alti standard raggiunti nel panorama delle fotocamere reflex. Con una storia che sfiora il secolo di vita, l’azienda giapponese produce macchina fotografiche, sia reflex che compatte, e ottiche destinate a questo mondo. Al giorno d’oggi, sono migliaia i fotografi di tutto il mondo, dilettanti o professionisti, che adoperano i prodotti dell’azienda giapponese.

    Reflex Canon: storia di una leggenda

    Anche chi non è appassionato di fotografia, riconosce il marchio Canon. Eppure, quando nel 1934 l’azienda fu fondata in Giappone, il suo nome non era questo. In origine, infatti, la casa che ha dato uno fra i più importanti contributi allo sviluppo delle macchine fotografiche si chiamava Kwanon. Da allora, le macchine fotografiche Canon hanno portato sul mercato numerose innovazioni nel campo della fotografia, sino a imporsi come leader del mercato. La vera svolta, tuttavia, si ebbe quando l’azienda propose il sistema Canon EOS. Nascevano così le prime Canon reflex dotate di autofocus e innesto degli obiettivi elettronico. Nel 1995, poi, Canon entrò nel mondo delle macchine fotografiche digitali, grazie alle quali l’azienda è arrivata al grande pubblico. Oggi, infatti, Canon è fra i principali produttori di macchine fotografiche e ottiche.

  • Nikon

    Dopo un secolo di vita, le reflex Nikon rappresentano fra i principali prodotti nell’ambito delle fotocamere reflex. L’azienda, che all’inizio della propria storia produceva principalmente ottiche, oggi si è specializzata nelle reflex e nelle compatte. Prodotti così apprezzati che, in ogni ambito, dalla fotografia artistica, al reportage, sono migliaia i fotografi che decidono di affidarsi ad essi.

    Reflex Nikon: storia dell'azienda nipponica

    Nata nel 1917, Nikon inizialmente si specializzò nella costruzione di ottiche, mentre ancora non produceva macchine fotografiche. Solo nel 1948, grazie alla collaborazione con altre aziende, fu immessa sul mercato la prima macchina fotografica: la Nikon I. La prima fotocamera reflex Nikon, con formato di pellicola a 35 mm, venne commercializzata nel 1959. Grazie a questo modello, denominato Nikon F, il marchio nipponico iniziò ad affermarsi nel mondo della fotografia. Grazie alla possibilità di sostituire l’ottica, e all’ampio parco di lenti di cui Nikon disponeva, questa macchina fotografica si rivelò estremamente versatile. Già nel 1991 l’azienda produsse la prima fotocamera digitale Nikon, la F4, per la Nasa. Solo nel 1999, però, venne immessa sul mercato la prima reflex digitale Nikon, la D1. Da allora, Nikon è diventata fra i protagonisti del mondo della fotografia.

  • Fotocamere Compatte e...

    Le fotocamere compatte, ormai, hanno raggiunto un tale livello che, spesso, ai meno esperti, risulta quasi impossibile distinguere le immagini da quelle prodotte da macchine digitali professionali. Dalla loro hanno un vantaggio di non poco conto: la facilità di trasporto. Accanto alle indiscutibili qualità di scatto di una fotocamera digitale compatta non possiamo trascurare le dimensioni e il peso, che consentono spesso di inserire una compatta nel taschino di una giacca. Questi, però, sono solamente due dei vantaggi che possono offrire questo genere di macchine fotografiche.

    Macchine fotografiche digitali: i vantaggi

    Al giorno d’oggi, infatti, le macchine fotografiche digitali compatte sono dotate di molti vantaggi, che vanno oltre la semplice compattezza e leggerezza. Ad esempio il modello di fotocamera compatta Nikon offre l’impermeabilità. Un vantaggio di non poco conto, se si considera a cosa sono destinate questo genere di compatte: fotografia in viaggio, magari al mare o sulla neve. La fotocamera compatta Canon, invece, offrono dispositivi capaci di connettersi a internet e di condividere le vostre immagini immediatamente. La fotocamera compatta Sony di punta, invece, offre straordinarie prestazioni fotografiche.

    Fotocamera istantanea compatta

    Fra queste, la fotocamera istantanea è una di quelli più in voga al momento. Proprio come le vecchie Polaroid, queste fotocamere compatte stampano le fotografie appena scattate. In un mondo sempre più digitalizzato, dove fotografi di tutto il mondo concordano sulla necessità di stampare le fotografie a cui teniamo di più, ecco la soluzione. Con le macchine fotografiche istantanee potrete conservare i vostri scatti preferiti. Questo genere di macchine fotografiche compatte si sono diffuse fra blogger e influencer in tutto il mondo, per lo stile vintage che conferiscono alla fotografia.

    Fotocamere digitali Bridge

    Le fotocamere bridge non appartengono né al gruppo delle fotocamere compatte, né al mondo delle fotocamere reflex. Ma allora, di cosa parliamo quando ci riferiamo alle fotocamere bridge? La soluzione sta proprio nel nome: una macchina fotografica bridge, che viene spesso chiamata anche superzoom o megazoom, coniuga il design e alcune funzionalità tipiche delle fotocamere reflex con misure ridotte e minori simili a quelle di una fotocamera compatta. Bridge, il ponte per l’appunto, è ciò che collega idealmente i due tipi di macchina fotografica in un’unica soluzione. Inoltre, essendo dotata di caratteristiche che rispecchiano queste due dimensioni di prodotti digitali, si rivolgono ad un ampio pubblico e in particolare a tutti coloro che non sono fotografi professionisti ma nemmeno digiuni di conoscenza in campo fotografico.

    I vantaggi di una fotocamera Bridge

    Spesso le fotocamere bridge non vengono particolarmente prese in considerazione proprio per la loro natura ibrida. Tuttavia è proprio questa loro caratteristica a renderle fotocamere versatili e molto più semplici ed immediate da usare rispetto ad una reflex, ma con risultati molto migliori rispetto ad una fotocamera compatta. Dunque scegliere una fotocamera bridge non è assolutamente da considerarsi un facile espediente, al contrario! Partiamo dal corpo della macchina: avendo dimensioni maggiori rispetto ad una compatta anche le lenti che le bridge sono in grado di supportare sono migliori, infatti permettono al fotografo di utilizzare sia il grandangolo che il teleobiettivo. Dall’altro lato, essendo più semplice di una fotocamera reflex, il costo di una fotocamera bridge sarà di molto ridotto come anche la complessità di utilizzo. Inoltre, i sensori delle fotocamere bridge hanno risoluzioni particolarmente elevate, garantendo in questo modo dettagli definiti e ben delineati. infine lo zoom è molto potente, un dettaglio non indifferente in quanto vi eviterà di acquistare un teleobiettivo o un grandangolo.

    La nostra selezione

    Per queste ragioni abbiamo selezionato una serie delle migliori fotocamere bridge in commercio, dando così la possibilità a tutti coloro che vogliono esplorare questo tipo di macchina fotografica di scegliere tra i migliori prodotti a prezzi sempre vantaggiosi. In questa sezione infatti trovate le fotocamere bridge dei migliori marchi e dalle caratteristiche eccellenti, con ergonomia che garantisce una grande comodità di utilizzo, lenti di qualità superiore, possibilità di girare filmati in Full HD e tecnologie innovative che rendono queste fotocamere un ottimo compromesso tra reflex e compatta, senza rinunciare alla qualità del risultato finale.

per pagina
Mostrando 1 - 24 di 70 articoli
Mostrando 1 - 24 di 70 articoli

Fotocamere Reflex Digitali

Fino a qualche anno fa, le fotocamere digitali erano ingombranti aggeggi capaci di scattare fotografie di dubbia qualità. Al giorno d’oggi, invece, la più semplice fotocamera digitale, com’è per esempio nel caso delle fotocamere digitali compatte, è in grado di scattare fotografie di altissima qualità. Figurarsi, poi, quando si ha a che fare con...

Fino a qualche anno fa, le fotocamere digitali erano ingombranti aggeggi capaci di scattare fotografie di dubbia qualità. Al giorno d’oggi, invece, la più semplice fotocamera digitale, com’è per esempio nel caso delle fotocamere digitali compatte, è in grado di scattare fotografie di altissima qualità. Figurarsi, poi, quando si ha a che fare con fotocamere digitali reflex o mirrorless. Per raggiungere questo livello di perfezione, tuttavia, non c’è voluto poco lavoro. E tanto altro sarà necessario, per rendere le macchine fotografiche digitali sempre più performanti. Ma quali sono i tipi di fotocamere digitali oggi presenti sul mercato?

Tipi di fotocamere digitali

Le fotocamere digitali si possono distinguere a seconda della dimensione del sensore che esse montano. In base a questo, si possono avere fotocamere digitali compatte, che sono quelle più economiche ma anche le più trasportabili, fotocamere digitali reflex, che sono le più costose, ma anche quelle che offrono le performance più elevate. A metà strade fra queste, poi, ci sono le fotocamere digitali mirrorless, che però prevedono uno schema costruttivo diverso rispetto alle altre fotocamere. Vediamole nel dettaglio.

Fotocamere digitali compatte

Le fotocamere digitali compatte sono le fotocamere più semplici che il mercato possa offrire. Non a caso, spesso, sono definite come fotocamere “punta e scatta”, perché esse consentono di scattare in maniera semplice e rapida. Il fotografo non deve fare altro, per l’appunto, che puntare e scattare la fotografia. Il resto lo farà la fotocamera digitale. Come dice poi il nome stesso, una fotocamera digitale compatta offre dimensioni e peso ridotti, che garantiscono una grande portabilità in una vasta serie di situazioni. Tanta portabilità, però, va a discapito della qualità dell’immagine. Nonostante i progressi tecnologici, infatti, le fotocamere compatte digitali non sono in grado di competere con fotocamere digitali di fascia superiore. Ciò è determinato, in particolar modo, dalle dimensioni del sensore, talvolta paragonabile a quello montato dagli smartphone più evoluti, e dalla qualità delle ottiche, certamente di livello inferiore a quelle che, per esempio, monta una reflex.

Fotocamere digitali bridge

Prima di arrivare alle reflex, poi, c’è una fascia di fotocamere digitali intermedie. Si tratta delle fotocamere digitali bridge. Queste, infatti, sono una via di mezzo fra le fotocamere digitali compatte e le reflex stesse. Delle prime, una fotocamera digitale bridge conserva la portabilità. Generalmente, infatti, le bridge hanno dimensioni e peso inferiore rispetto alle compatte. Come queste, però, non riescono a raggiungere la qualità delle reflex. Di queste, invece, le fotocamere bridge conservano la qualità delle ottiche, almeno di quelle base. Molti modelli di bridge, infatti, offrono la possibilità di un’ottica intercambiabile e, comunque, di uno zoom con estensione superiore a qualsiasi compatta.

Fotocamere digitali reflex

Il livello superiore delle fotocamere digitali, senza ombra di dubbio, sono le fotocamere digitali reflex. Queste fotocamere, a mano a mano che si sale di prezzo, offrono prestazioni sempre superiori. Questo dipende in larga parte dal sensore di immagine, che può essere più o meno grande, e dal processo di immagine, più o meno rapido, che la fotocamere monta. Accanto a queste due caratteristiche principali, poi, ci sono altri accorgimenti, che rendono una fotocamera digitali reflex più adatta a un pubblico di professionisti. Va in questo senso, per esempio, la possibilità di avere corpi macchina tropicalizzati, cioè adatti a resistere all’acqua e alla polvere. Infine, la possibilità di montare sulle reflex ottiche di qualità superiore, contribuiscono a rendere il risultato finale di livello decisamente superiore a qualsiasi altra fotocamera digitale.

Fotocamere digitali mirrorless

Le fotocamere digitali mirrorless, a differenza delle fotocamere digitali viste finora, offrono una soluzione tecnica differente. Come suggerisce il nome stesso, infatti, le mirrorless sono prive delle specchio, che copre il sensore. Ciò le rende certamente più compatte rispetto alle reflex, di cui ereditano il sensore. In questo senso, una fotocamere digitale mirrorless, ormai, riesce ad ottenere una qualità di immagine praticamente paragonabile a quella delle reflex, se non addirittura superiore. Le reflex, tuttavia, ancora oggi hanno un maggior numero di impostazioni, che le rendono ancora le preferite dei professionisti più tradizionalisti.

Fotocamere digitali actioncam

Le fotocamere digitali actioncam sono l’ultima frontiera delle fotocamere digitali. Esse, infatti, più che alla qualità pura, mirano all’utilizzo. Si tratta di fotocamere pensate, infatti, per offrire la possibilità di utilizzo in condizioni estreme, come per esempio durante uno sport. Questa tipologia di fotocamere digitali hanno dimensioni estremamente compatte, affinché non disturbino lo sportivo durante l’utilizzo. Questo può andare a discapito della qualità d’immagine, che però beneficia della possibilità di inquadrature estremamente efficaci.

Con fotocamere reflex, in breve dette reflex, un tempo si faceva riferimento a macchine fotografiche costose e difficili da utilizzare. Con le macchine fotografiche digitali, la fotografia, anche a livelli semi professionali è diventata sempre più ad appannaggio di tutti. La semplicità di scatto, la versatilità di utilizzo nelle più disparate condizioni, la possibilità di poter vedere immediatamente il risultato finale e, in ultimo, la possibilità di poter conservare gli scatti senza necessità di stampa, sono stati i punti che hanno fatto trionfare le fotocamere reflex. Fra i marchi leader delle macchine fotografiche reflex si possono citare Canon, Nikon e Panasonic.

Macchine fotografiche Canon

Canon è un’azienda giapponese, nata nel 1937, specializzata nella progettazione di prodotti fotografici. Le macchine fotografiche Canon sono sempre state considerate pionieristiche. Con l’introduzione della tecnologia digitale, le reflex Canon sono diventate via via un riferimento per fotografi e aziende concorrenti.

Macchine fotografiche Nikon

Nata in Giappone nel 1917, Nikon ha sempre operato nel mondo dell’ottica, specializzata in particolare nella produzione di lenti. A metà degli anni ’90, quando la pellicola era ancora padrona della fotografia, Nikon presenta le sue prime macchine fotografiche Nikon digitali. Via via, le reflex Nikon si sono imposte sul mercato, come prodotto d’eccellenza riconosciuto.

Macchine fotografiche Panasonic Lumix

Sorta nel 1918 in Giappone, Panasonic si è imposta quale azienda leader in numerosi settori, fra cui quello della fotografia. Col marchio Panasonic Lumix, che montano ottiche Leica, le macchine fotografiche Panasonic hanno saputo farsi apprezzare sempre più. Al punto che le Lumix sono arrivate a competere con marchi che fanno della fotografia il loro core business.

Più