Filtri

Produttori

Informazioni

  •  
     

Obiettivi Ci sono 1186 prodotti.

Sotto-categorie

  • Canon

    Gli obiettivi Canon sono prodotti dall’azienda nipponica, sin dagli albori della sua storia. Nel gennaio del 1946, l’azienda avviò la produzione del Canon Serenar 50 mm sulla base di un progetto della Leica. La storia delle ottiche Canon si è rapidamente evoluta, introducendo modelli sempre nuovi e, via via, sempre più performanti. Con il Canon 50 mm, nel 1955, l’azienda abbandonò il marchio Canon Serenar, segnando la svolta nella propria produzione di ottiche. Da allora il parco delle lenti di Canon si è ancora più arricchito. Diversi gli attacchi, cioè gli accoppiaggi fra ottica e corpo macchina, adottati nel tempo:

    • attacco Canon R: è stato il primo attacco adottato, nel 1959, dall’azienda nipponica, dotato di sistema di innesto breech-lock; con questo tipo di attacco furono prodotte 19 tipologie di lenti e loro varianti, il primo dei quali fu il Canon 55- 135 mm f/3,5;
    • attacco Canon FL: questo attacco, che sostituì il precedente, fu presentato nel 1964; con esso venne introdotto un sistema di comando automatico della chiusura del diaframma; ciononostante, si trattò di un attacco che ebbe una vita relativamente breve, ma che vide comunque la produzione di ben 34 ottiche;
    • attacco Canon FD: il terzo tipo di attacco fu adottato da Canon nel 1971; con esso fu introdotta la lettura esposimetrica, cioè la lettura della luce della scena; fu anche aggiornato, nel 1979, con il nome di attacco Canon New-FD; con questo tipo di attacco furono presentati numerosi tipi di ottiche, fra cui le prestigiose Canon Serie L.

    L’attacco Canon EF

    La svolta più moderna in fatto di attacchi, tuttavia, vi fu nel 1987. In quell’anno, infatti, l’azienda presentò sul mercato il nuovo attacco Canon EF. La quarta versione dell’attacco Canon introduce l’innesto a baionetta e include nativamente l’autofocus. Questa caratteristica è consentita dai motori ultrasonici, che garantiscono massima silenziosità e grande precisione nella messa a fuoco. Inoltre, gli obiettivi con attacco EF introducono anche un sistema di stabilizzazione d’immagine.

    L’azienda oggi produce tre tipologie di obiettivi, caratterizzati dal cosiddetto attacco Canon EF. Con questa sigla, che sta per Electro Focus, si raggruppano le ottiche di un parco costituito da più di 60 obiettivi. In particolare, questi si suddividono in:

    • obiettivi Canon EF: sono gli obiettivi pensati da Canon per le proprie reflex digitali; essi, a loro volta, si suddividono in: obiettivi fissi, zoom, macro e tilt shift;
    • obiettivi Canon EF-S: gli obiettivi di questa gamma, derivati dai Canon EF sono adatti alle reflex digitali con sensori APS-C; sono generalmente più leggeri e compatti degli obiettivi della gamma EF;
    • obiettivi Canon EF-M: questo parco ottiche, estremamente portatili e leggeri, è disegnato appositamente per le fotocamere mirrorless EOS M.

    Obiettivi Canon serie L

    Agli obiettivi tradizionali, poi, Canon ha aggiungo anche una serie di obiettivi dalle prestazioni superiori. Si tratta dei cosiddetti obiettivi Canon serie L, dove L sta per luxury, a cui appartengono solamente ottiche che sono dotate di elementi a bassissima dispersione. Gli obiettivi serie L sono facilmente riconoscibili perché dotati di una linea rossa che corre intorno al barilotto dell’ottica stessa. Si tratta di obiettivi di fascia alta, spesso destinati a professionisti e ad artisti, in grado di garantire prestazioni ai massimi livelli.

  • Nikon

    La storia degli obiettivi Nikon, o obiettivi Nikkor per utilizzare il nome della divisione dell’azienda, ironia della sorte, inizia con delle ottiche prodotte per quello che sarebbe diventato il principale concorrente nel mondo della fotografia. Il primo obiettivo Nikon, infatti, fu prodotto nel 1935 per Canon. La svolta nella produzione delle ottiche Nikon, quindi, si ebbe solo nel 1959. In quell’anno, infatti, l’azienda introdusse sul mercato la sua Nikon F, accompagnata da un parco di tre ottiche ancora marchiate come Nikkor.

    L’attacco Nikon F o Nikon F-mount

    Sin dal principio, l’azienda scelse per le proprie ottiche un attacco che prese il nome proprio dalla macchina fotografica introdotta nel 1959: attacco Nikon F o Nikon F-mount. Si tratta dello stesso attacco che l’azienda, a differenza delle rivali, ha mantenuto invariato nel tempo per il proprio parco obiettivi, anche dopo l’introduzione dell’autofocus. Ed è proprio grazie a questa caratteristica, che gli le ottiche Nikon hanno mantenuto una buona retrocompatibilità. Grazie alla baionetta F-mount, le macchine fotografiche Nikon possono servirsi sia del sistema di messa a fuoco meccanico sia sul sistema basato sui motori incorporati negli obiettivi.

    • obiettivi Nikon DX: sono le ottiche più recenti prodotte da Nikon, progettati appositamente per le fotocamere digitali Nikon formato DX; i Nikon DX includono un vasto parco di ottiche, per coprire tutte le situazioni del caso;
    • obiettivi Nikon AF: queste ottiche si suddividono a seconda della tipologia; vi sono, quindi gli obiettivi AF Zoom-Nikkor, perfetti per avere un’ampia escursione focale, grandangolari AF Nikkor, che includono anche ottiche fisheye con angoli di campo estremamente ampi, obiettivi AF Nikkor, per straordinarie lunghezze focali ma messa a fuoco estremamente precisa e veloce, e infine gli obiettivi AF Micro-Nikkor, destinati alla macrofotografica.

    La tecnologia impiegata in un obiettivo Nikon

    A dispetto dell’utilizzo della tradizionale baionetta Nikon F da oltre cinquant’anni, Nikon tiene molto all’impiego delle più moderne tecnologie. Gli obiettivi Nikkor, pertanto, adoperano il vetro ED, un materiale prezioso che contribuisce a ridurre al minimo le aberrazioni cromatiche dell’ottica. Analogamente, le lenti degli obiettivi Nikon sono trattate con il Super Integrated Coating, un rivestimento antiriflesso a strati multiplo che riduce le immagini fantasma. In altri casi, invece, si adopera il Nano Crystal Coat, un rivestimento basato sulle nano particelle, che contrasta il flare e le immagini fantasma.

    Questi sono solamente i trattamenti riservati alle lenti di un obiettivo Nikkor. Accanto a questi accorgimenti, poi, vi sono tecnologie come la messa a fuoco interna IF, che avviene completamente all’interno dell’obiettivo. Questo è possibile anche grazie al Motore Silent Wave, che riesce a garantire velocità e precisione di messa a fuoco.

  • Sony
    stai visualizzando i prodotti della categoria Sony
  • Sigma
    stai visualizzando i prodotti della categoria Sigma
  • Tamron
    stai visualizzando i prodotti della categoria Tamron
  • FUJINON Fujifilm
    stai visualizzando i prodotti della categoria FUJINON Fujifilm
  • Olympus
    stai visualizzando i prodotti della categoria Olympus
  • Tokina Italia
    stai visualizzando i prodotti della categoria Tokina Italia
  • Tokina Import
    stai visualizzando i prodotti della categoria Tokina Import
  • Samyang Import
    stai visualizzando i prodotti della categoria Samyang Import
  • Samyang Europa
    stai visualizzando i prodotti della categoria Samyang Europa
  • Meike

    stai visualizzando i prodotti della categoria Meike

  • Kenko
    stai visualizzando i prodotti della categoria Kenko
  • Yongnuo

    stai visualizzando i prodotti della categoria Yongnuo

  • Carl Zeiss
    stai visualizzando i prodotti della categoria Carl Zeiss
  • Panasonic
    stai visualizzando i prodotti della categoria Panasonic
  • Irix

    stai visualizzando i prodotti della categoria Irix

  • Voigtländer
    stai visualizzando i prodotti della categoria Voigtländer
  • Leica
    stai visualizzando i prodotti della categoria Leica
  • Schneider-Kreuznach

    stai visualizzando i prodotti della categoria Schneider-Kreuznach

  • LAOWA
per pagina
Mostrando 1 - 12 di 1186 articoli
Mostrando 1 - 12 di 1186 articoli

Obiettivi

Le lenti fotografiche, più comunemente conosciute come obiettiviobbiettivi, sono dispostivi ottici che raccolgono la luce proveniente dall’esterno per imprimerla su un elemento fotosensibile. L’obiettivo più semplice può essere costituito da un foro stenopenico. Per gli obiettivi fotografici più moderni, tuttavia, si utilizzano lenti e tratta...

Le lenti fotografiche, più comunemente conosciute come obiettiviobbiettivi, sono dispostivi ottici che raccolgono la luce proveniente dall’esterno per imprimerla su un elemento fotosensibile. L’obiettivo più semplice può essere costituito da un foro stenopenico. Per gli obiettivi fotografici più moderni, tuttavia, si utilizzano lenti e trattamenti particolari che consentono di ridurre le aberrazioni ottiche.

Poiché il panorama delle ottiche fotografiche è estremamente vasto, occorre classificarle in base alle loro caratteristiche. I fattori che caratterizzano un obiettivo fotografico possono essere numerosi:

  • lunghezza focale: si riferisce alla distanza che vi è fra la lente, per meglio dire dal centro ottico dell’obiettivo, e l’elemento fotosensibile (pellicola, sensore, ecc.)
  • apertura: è il rapporto fra la lunghezza focale e il diametro massimo del diaframma; in parole povere, più basso sarà questo numero e più luminoso sarà l’obiettivo;
  • angolo di campo: questo numero definisce l’angolo che l’obiettivo riesce a inquadrare; maggiore sarà questo numero e più ampio sarà l’angolo dell’inquadratura;
  • messa a fuoco: rappresenta la distanza fra il piano focale e il soggetto da ritrarre.

Tipi di obiettivi

Gli obiettivi fotografici possono essere classificati a seconda delle loro caratteristiche. In particolare, i tipi di obiettivi fotografici sono:

  • obiettivo normale: sono quegli obiettivi fotografici che hanno un angolo di campo compreso fra i 50° e i 40°; gli obiettivi normali sono quelli che si avvicinano maggiormente alla visione umana;
  • obiettivo grandangolo: gli obiettivi grandangolari sono lenti fotografiche che hanno un angolo di campo che può variare fra 60° e 80°, fino ad arrivare a 180° per gli obiettivi ultrangolari; si tratta, comunque, di obiettivi caratterizzati da distorsioni ottiche, talvolta anche molto marcate;
  • obiettivo a lungo fuoco o teleobiettivo: sono lenti fotografiche che possiedono una lunghezza focale maggiore e un angolo di campo compreso fra i 20° e 5°;
  • obiettivi macro: gli obiettivi macro, ovvero gli obiettivi per la macrofotografia, sono ottiche caratterizzate da una distanza minima di messa a fuoco molto bassa; ciò consente di fotografare soggetti molto piccoli con rapporti di riproduzione 1:1, tipico appunto della macrofotografia.
Più