DJI RS 2 e DJI RSC 2 i nuovi gimbal di casa Ronin

DJI RS 2 e DJI RSC 2 i nuovi gimbal di casa Ronin

La casa cinese Ronin lancia sul mercato due nuovi ed importanti prodotti: DJI RS 2 e DJI RSC 2 si tratta di due nuovi gimbal che puntano a fornire un supporto sia a fotocamere DSLR che mirrorless anche se dotate di obiettivi pesanti.

Si tratta di dispositivi completamente rinnovati che servono a rispondere alle esigenze sempre più complesse che le sfide della tecnologia richiedono.

Pensato per apparecchiature più complete e pesanti DJI RS 2 è adatto a DSLR, mirrorless con obiettivi grandi o videocamere. Diversamente DJI RSC 2 è progettato per fotocamere compatte e leggere.

Vediamole nelle loro caratteristiche tecniche.

Scopriamo DJI RS 2

Grazie alla fibra di carbonio il gimbal DJI RS 2 ha un peso di 1,29 kg supportando un carico dinamico di 4,5 kg. Le dimensioni, quando completamente aperto, sono pari a 410 x 260 x 195 mm.

Una leggerezza che però non ne inficia l’autonomia che tocca le 12 ore. Non manca neanche la ricarica rapida di 15 minuti che consente di utilizzare il gimbal per due ore aggiuntive. I dati di targa parlano di 1950 mAh di capacità a 15,4V.

Grazie ad un’ottimizzazione dell'algoritmo Titan DJI RS 2 è possibile ottenere immagini stabili e fluide anche senza interventi manuali da parte di chi lo usa.

Non solo, con l’introduzione della modalità SuperSmooth che permette di ottimizzare l'utilizzo di fotocamere con obiettivi fino a 100 mm sono possibili controlli sugli assi a 360° (asse X), -95° a +240° (asse Y) e inclinazione da -112° a +214°.

Ci sono dei sistemi di regolazione come il selettore per i bilanciamenti "di fino" e un touchscreen a colori da 1,4" che mostra i dati della fotocamera. Tra questi i parametri di stabilizzazione o lo streaming delle immagini riprese.

Per facilitarne il trasporto la struttura del gimbal DJI RS 2 prevede il blocco degli assi utile anche per il bilanciamento. Non manca anche la doppia piastra di montaggio compatibile con piastre Arca Swiss o Manfrotto.

Sono ovviamente supportate le connessioni Bluetooth 5.0 e USB Type-C.

Quali sono le novità di DJI RSC 2

La grande maneggevolezza e trasportabilità di DJI RSC 2 ne fa un gimbal più universale. Grazie alla sua costruzione in acciaio e alluminio riesce a mettere insieme durabilità e leggerezza. Il peso, infatti, è pari a 1,2 kg mentre riesce a reggere un carico dinamico di 3 kg.

Rispetto a DJI RSC 2 perde un po' di capacità di carico a favore di un design pieghevole, utile per il trasporto senza eccessivi ingombri.

Il prodotto, inoltre, strizza l’occhio ai social semplificando le riprese video in verticale per Instagram o Tik Tok.

Favorire riprese innovative è quello su cui punta questo gimbal che prevede la modalità Sling per posizionare il braccio con angolazioni particolari permettendo riprese originali. Presente anche uno schermo OLED per una gestione semplificata della fotocamera.

La batteria da 3400 mAh a 7,2V assicura una durata di circa 14 ore, supportata anche dalla ricarica rapida da 18 W in 2 ore.

Sarà disponibile anche DJI Care Refresh così da avere una copertura completa e fino a due sostituzioni in un anno mentre con DJI Care Refresh Express si avrà una sostituzione più rapida.

Ronin assicura che questo modello è utilizzabile anche con mirrorless come Panasonic Lumix S1H con ottica 24-70 mm anche se non particolarmente leggeri. Grazie all’argoritmo Titan migliorato è possibile migliorare la stabilizzazione meccanica così come il blocco degli assi e il supporto alle diverse piastre di montaggio.

Il gimbal DJI Ronin RSC 2 versione Combo

Infine citiamo il gimbal DJI Ronin RSC 2 versione Combo che consente un totale di sei diverse configurazioni e viene fornito con un'app iOS / Android complementare che offre l'accesso a funzionalità come time-lapse, panorama e Roll 360, che ruota continuamente la fotocamera lungo l'asse di rollio.

Soluzioni che come sempre mettono al centro la creatività delle riprese mettendosi al servizio completo dell’operatore.

 

Scritto il 30/10/2020 Video 566