Arriva il primo sensore da 200 megapixel su smartphone, è un Samsung

Arriva il primo sensore da 200 megapixel su smartphone, è un Samsung

Samsung presenterà a breve due nuovi sensori per fotocamere Galaxy, uno da 50 megapixel e l’altro, assolutamente rivoluzionario, da ben 200 megapixel.

A gennaio era già giunta voce di un possibile arrivo in casa Samsung di alcuni sensori per fotocamere molto interessanti. Oggi questo rumor è stato confermato e il lancio di questi sensori rappresenterà un vero colpo di mano dell’azienda coreana.

Scattare con questo sensore significherà, infatti, ottenere una risoluzione ottimale e una qualità degli scatti superiore con pixel dalla larghezza notevole.

Il nuovo sensore da 200 megapixel Samsung

Il nome del nuovo megasensore Samsung è ISOCELL HP1 e sfrutta una nuova tecnologia di pixel binning detta “Chameleon”.

ISOCELL HP1 ha pixel da 0,64 μm e un sensore da 1/1.22” tale da richiedere l’adozione di questo sistema in grado di raggruppare da 4 a 16 pixel in un singolo pixel. In questo modo sarà possibile realizzare fotografie nitide anche in condizioni di scarsa luminosità.

Non solo, si otterrà anche grande versatilità negli scatti: il sensore si potrà infatti adattare alle diverse occasioni e fotografare a 50 megapixel con pixel larghi 1,28 micron, oppure a 12,5 megapixel per pixel di dimensione pari a 2,56 micron.

Chameleon può, infatti, raggruppare 16 pixel contemporaneamente per formare un’immagine da 12,5 megapixel, con un super pixel da 2,56 μm. Oppure unire i pixel due a due per ottenere fotografie da 50 megapixel.

Ovviamente sarà possibile usare i 200 megapixel anche in pieno giorno, con luce massima, per avere una piena risoluzione.

Il nuovo sensore da 50 megapixel per Galaxy S

L’altro incredibile sensore presentato da Samsung è un 50 megapixel con super messa a fuoco rapida. Il sensore troverebbe collocazione su Galaxy S22 Ultra, con i modelli tradizionali che ripiegherebbero su una fotocamera da 50 megapixel di nuova generazione.

I suoi 50 megapixel con pixel di dimensioni pari a 1,0 μm e Dual Pixel Pro permettono di migliorare ulteriormente le prestazioni dell'autofocus.

Migliora anche la velocità di messa a fuoco grazie all’aggiunta di molti più fotodiodi, un particolare tipo di diodo fotorivelatore che funziona come sensore ottico.

Non è solo ISOCELL HP1ad avere un primato, anche ISOCELL GN5 ne può vantare uno: è il primo al mondo con tecnologia Front Deep Trench Isolation che permette ad ogni fotodiodo di assorbire e trattenere più informazioni sulla luce.

Il risultato è un netto miglioramento della capacità full-well dei fotodiodi (FWC) e una diminuzione della diafonia nei pixel (crosstalk) e quindi del rumore.

Video con supersensore Samsung

Il nuovo sensore di Samsung può acquisire video in 8K a 30 fotogrammi al secondo, un aspetto importante se pensiamo che la perdita in termini di campo di visione è minima.

Le riprese di questo tipo necessitano del pixel binning 2 a 2 con risoluzione di 50 megapixel per video in 8K senza ritagli e senza diminuire la risoluzione.

Il segnale aumenta di 4 volte in caso di binning 2x, il rumore di lettura viene introdotto una sola volta ed 1h di posa equivale a ben 4, con grande risparmio di tempo.

Insomma, foto ottimali ma anche video eccezionali per prestazioni mai viste prima da smartphone.

Nuovi sensori in arrivo su Galaxy S22?

Nessuna data certa da parte di Samsung per l’arrivo dei sensori sul mercato. Quello che è certo è che i primi sample sono disponibili.  

La notizia del lancio imminente arriva dal leaker cinese Ice Universe ed è facile supporre che l'ISOCELL HP1 da 200 MP farà il suo debutto entro la fine dell'anno.

Dove? I rumors lo sostengono e ormai ci sono pochi dubbi: il megapixel apparirà molto probabilmente su Samsung Galaxy S22.

 

 

Scritto il 07/09/2021 Fotografia 95