Estate alle porte, ecco le 5 migliori action cam da portare in vacanza

Estate alle porte, ecco le 5 migliori action cam da portare in vacanza

Quando si avvicina l’estate, il desiderio di avventura cresce in tutti. Che si tratti di una vacanza in un resort al mare, di un campeggio fra le montagne oppure della scoperta di una città, una action cam, spesso, si rivela la compagna di viaggio perfetta per registrare ogni magico momento. In questo articolo, quindi, andremo alla scoperta delle migliori action cam in commercio, prima dell’estate 2018, per riprendersi durante le vacanze.

Estate 2018: ecco le 5 migliori action cam

Il mercato delle sport cam attualmente è popolato da decine di modelli. Scegliere la cam sport più adatta alle proprie esigenze, quindi, può essere complicato. La migliore action cam, infatti, non è necessariamente quella dotata delle caratteristiche migliori. Il più delle volte, anzi, è sufficiente un buon compromesso fra le prestazioni stesse e il risultato finale, tenendo presente dell’uso che se ne farà delle immagini. Nel nostro elenco delle migliori action cam prima dell’estate 2018, pertanto, abbiamo inserito cinque actioncam che potrebbero coprire tutto le esigenze dell’utenza.

GoPro Hero 6

GoPro Hero 6

È la action cam. Aldilà delle qualità tecniche su carta, la action cam GoPro resta il riferimento per tutti gli amanti di sport estremi e di tutte quelle situazioni in cui la action camera può catturare immagini fortemente impattanti. Non a caso, ad esempio, è scalta da decine di atleti che vogliono riprendere le proprie imprese sportive. In particolare, la GoPro Hero 6 è dotata di un sensore di immagine CMOS da 12 milioni di pixel e del processore d’immagine prodotto in collaborazione con Socionext, GP1. Anche grazie allo stabilizzatore elettronico dell'immagine EIS, l’actioncam GoPro consente di ottenere prestazioni superiori alle predecessori. Infatti, la Hero 6 può registrare video fino in 4k a 60 frame per secondo. Riducendo la qualità dell’immagine a 1080p, invece, la frequenta può salire fino a 180 frame per secondo. Questo consente di realizzare spettacolari slow motion e altri effetti video davvero interessanti.

Impermeabile fino a 10 metri di profondità, senza necessità di una protezione specifica, compatta e leggera, la Go Pro Hero 6 è indubbiamente il riferimento per tutti colori i quali vogliono avere sempre con sé uno strumento portatile e allo stesso tempo molto potente. Si tratta, tuttavia, di una action cam “definitiva”, usata da molti creatori di contenuti video e persino da videomaker. Insomma, la GoPro è la actioncam per chi, passata l’estate, continuerà comunque a farne uso.

Sony FDR-X3000

Sony FDR-X3000

La action cam Sony è probabilmente l’alternativa più autorevole al leader del mercato, GoPro. Di dimensioni e peso estremamente contenuti, ma dalla forma peculiare, la FDR-X3000 può registrare video fino a 4k e a 30 frame per secondo o a 1080p e 120 frame per secondo. La action cam, infatti, è dotata di un sensore CMOS Exmor R (1/2,5") retroilluminato da 8,2 milioni di pixel e di un processore di immagine BIONZ X. A supporto di questi, poi, ci sono le ottiche grandangolari Zeizz Tessar. Inoltre, grazie allo SteadyShot ottico bilanciato di cui è dotata, la qualità delle registrazioni migliora ulteriormente. In virtù di questa “potenza di fuoco” la Sony FDR-X3000 è utilizzata da numerosi produttori di contenuti.

La Sony action cam, inoltre, è dotata di una custodia impermeabilizzante. Questo la rende perfetta per i più avventurosi, che desiderano girare i propri video in subacquea (fino a 60 metri di profondità) oppure in condizioni metereologiche avverse. Come GoPro, anche la Sony può rappresentare la actioncam definitiva, quella da inserire nel proprio corredo fotografico anche una volta tornati dalle ferie.

Nikon KeyMission 170

Nikon KeyMission 170

Fra le action cam Nikon, la Nikon KeyMission 170 è quella che può dare filo da torcere a molte delle concorrenti di questo articolo. La KeyMission 170 è dotata di un sensore d’immagine CMOS 1/2,3’’ da circa 12,71 milioni di pixel affiancato da un obiettivo Nikkor dotato di stabilizzatore con un angolo di visione di 170°. Da qui il nome della actioncam Nikon. Grazie a queste caratteristiche, la Nikon è in grado di girare video in 4k a 30 frame per secondo e a 1080p, fino a 120 frame per secondo. Dunque, pur riuscendo a registrare splendidi slow motion, la Nikon risulta leggermente inferiore a GoPro.

È comunque impermeabile fino a 10 metri, senza protezioni, e resiste agli urti provocati da cadute fino a 2 metri d’altezza. Quest’ultima caratteristica la rende paragonabile, se non addirittura superiore a GoPro. Inoltre, a differenza della altre, la action cam Nikon è dotata di batteria removibile. L’action cam di Nikon, pur mantenendo standard qualitativi altissimi, inizia a calare la qualità complessiva. Resta comunque una action cam importante, per chi anche nei mesi invernali vuole regalarsi qualche immagine di elevata qualità.

Olympus TG Tracker

Olympus TG Tracker

Nel ricco e variegato panorama delle action cam, poi, c’è spazio anche per marchi che si stanno iniziando ad affacciare. È il caso di Olympus TG Tracker, la action cam della famosa casa costruttrice di macchine fotografiche. La fotocamera è dotata di un sensore d’immagine CMOS da 1/2,3’’ dotato di circa circa 7,2 milioni di pixel. La Olympus, a differenza delle actioncam finora viste, è dotata di un obiettivo ultra wide, con un angolo di ripresa di 204°. La TG Tracker, grazie alle sue caratteristiche, è in grado di registrare video di qualità 4k a 30 frame per secondo oppure in 1080p a 60 frame per secondo.

Anche senza custodia, la action cam Olympus può registrare in subacquea fino a 30 metri di profondità. Inoltre, la casa costruttrice assicura che la cam può resistere a carichi fino a 100 chilogrammi. Inoltre, è dotata di ben cinque sensori: GPS, bussola, accelerometro, barometro e termometro. Ciò la rende una actioncam particolarmente adatta agli amanti degli sport estremi. Come Nikon, la qualità resta elevata ma non paragonabile a quella di GoPro o Sony. Forse si avvicina alla qualità di di Nikon, ma resta uno strumento per un pubblico amatoriale.

Xiaomi YI Action Camera

Xiaomi YI Action Camera

Sul panorama delle sport cam, poi, iniziano ad affacciarsi anche i colossi cinesi. È il caso di Xiaomi, con la sua YI. La Xiaomi YI Action Camera è dotata di un sensore d’immagine di origine Sony, lo Exmor R da 16 milioni di pixel, e del processore d’immagine Ambarella A7LS. La lente che monta la YI ha un angolo di visione di 155°, grazie alla quale la camera registra video fino a 1080p a 30 frame per secondo.

Pertanto, la actioncam Xiaomi ha caratteristiche inferiori rispetto a quelle viste finora. Dalla sua, però, ha un prezzo estremamente concorrenziale in grado di mettere in crisi chi desidera acquistare una sportcam non troppo impegnativa. Infatti, la action cam Xiaomi è pensata per un pubblico alle prime armi, che magari smetterà presto di farne uso senza pentirsi della spesa sostenuta.

Scritto il 22/05/2018 Video 692