Viaggi fotografici: come ottenere belle fotografie in vacanza

Viaggi fotografici: come ottenere belle fotografie in vacanza

Dopo avervi parlato degli indispensabili accessori fotografici da viaggio e delle migliori actioncam da viaggio, oggi vi proponiamo alcuni consigli davvero utili per le vostre fotografie in viaggio.

La fotografia di viaggio, infatti, non è solamente il modo per ricordare una vacanza negli anni. Per fare quello, probabilmente, basta uno smartphone dotato di una discreta macchina fotografica. Le foto viaggi, in realtà, rappresentano uno dei modi più coinvolgenti per scoprire il luogo che state visitando, le sue tradizioni, i suoi scorci più suggestivi. Ovviamente non vi stiamo suggerendo di trasformare le vostre vacanze in stancanti viaggi fotografici. Le vacanze, prima di tutto, deve essere il momento per allontanarsi dalla routine quotidiana, per ricaricare le batterie e per divertirsi. Tuttavia, se durante i viaggi amate scattare qualche fotografia, ci piacerebbe darvi qualche consiglio per le vostre fotografie di viaggio.

Cinque consigli per i vostri viaggi fotografici

In questo articolo vi daremo una serie di consigli per il vostro viaggio fotografico, che non riguarderanno solamente l’attrezzatura fotografica da portare con voi. Piuttosto, saranno orientati verso l’approccio che il fotografo in viaggio potrà avere per passare una piacevole vacanza, soddisfacente anche sotto il punto di vista dell’album fotografico di viaggio.

Portate sempre la macchina fotografica con voi

Il primo consiglio che sentiamo di darvi per il vostro reportage di viaggio è questo: mettete sempre in valigia la macchina fotografica. Certo, vi sembrerà banale. Da quando esistono gli smartphone però, si tende a lasciare sempre più spesso la macchina fotografica a casa. Anche perché spesso accade che con la reflex al seguito non si scatti neanche una fotografia e, viceversa, senza reflex si avverta l’esigenza di avere al seguito. Nel dubbio, quindi, meglio averla sempre con sé. Del resto, al giorno d’oggi, non è necessario avere con sé una voluminosa reflex. Può bastare anche una mirrorless, che con le sue doti di compattezza e leggerezza, non vi darà troppo ingombro in valigia.

Informatevi prima sui luoghi che visiterete

Un vero e proprio viaggio fotografico richiederebbe studio e preparazione. Tuttavia, non tutti hanno tempo e voglia di preparare così minuziosamente un reportage fotografico di viaggio. Anche perché, per la maggior parte di noi, le fotografie in viaggio rappresentano solamente il ricordo di quell’esperienza. Come informarsi, dunque, senza particolare fatica?

Un suggerimento potrebbe essere quello di guardare le fotografie di altri fotografi, che hanno battuto le stesse zone. Sfogliare le immagini su uno dei tanti siti online vi darà gli spunti giusti. Una volta sul luogo, non sarete costretti a copiare le loro stesse composizioni, anzi. Tuttavia, scoprirete quali sono le zone che rendono meglio davanti all’obiettivo. La sfida starà nel migliorare quanto hanno già fatto altri prima di voi.

Immergetevi completamente nel luogo dove vi trovate

Ferme restando le più basilari regole di sicurezza, un segreto per ottenere delle fotografie stupende nei vostri reportage di viaggio sta nel “perdersi” nel luogo dove siete. Nella fotografia, generalmente ci sono due cose: ciò che c’è davanti all’obiettivo e ciò che c’è dietro di esso. E per raccontare adeguatamente ciò che c’è davanti all’obiettivo, quel che sta dietro di esso deve farsi contagiare da quanto lo circonda. Immergersi nella cultura del posto, capire le persone del luogo, magari scambiando anche qualche chiacchiera con questi, è essenziale. Le fotografie del viaggio, senza che neanche ve ne accorgiate, diventeranno più intime e, in generale, più belle.

Scattate senza pensare troppo

Non è raro, durante un reportage di viaggio, scattare numerose fotografie. Non è sbagliato, anzi. Date libero sfogo alla vostra creatività, cogliete il dettaglio come lo scenario. Tutto ciò, a patto di dotarvi di spazio sufficiente per archiviare le vostre immagini (specialmente se decidete di scattare in modalità RAW, cosa peraltro consigliabile). Ricordate, però, che alla fine sarete voi stessi a dover fare tutto il lavoro di selezione e post produzione. Dunque, spazio alla creatività, ma senza esagerare!

Scegliete la golden light: la foto di viaggio all’alba o al tramonto

fotografia di viaggio: golden hour

Chi si diletta con la fotografia sa che la luce è fondamentale per ottenere fotografie belle. La luce migliore per fotografare, senza ombra di dubbio, è quella della cosiddetta golden hour, l’ora dorata. Il segreto di questa luce sta nel sole basso sull’orizzonte, dunque all’alba o al tramonto. Quando si verifica questa condizione, le fotografie acquisiscono colori più caldi e sfumati, che rendono le fotografie bellissime. La golden light, tuttavia ha due difetti: dura poco e risente delle condizioni metereologiche. Provare ad utilizzarla a proprio vantaggio, però, può dare grandi soddisfazioni.


Questi sono i nostri cinque consigli per le vostre fotografie di viaggio. Molto altro ci sarebbe da dire per ottenere un bel reportage fotografico di viaggio. Il vero segreto di una fotografia bella, però, sta nel divertirsi mentre si preme sul pulsante di scatto. Solo così potrete essere davvero soddisfatti della vostra fotografia in viaggio.

Scritto il 09/07/2018 Fotografia 922