Filtri

Filtri attivi:
    Categorie

    Produttori

    Informazioni

    Accessori Fotografia Ci sono 897 prodotti.

    Sotto-categorie

    • Filtri per obiettivi

      I filtri fotografici sono accessori fotografici impiegati sia per scattare fotografie che per girare video. Con i filtri foto, infatti, è possibile ottenere particolari effetti d’immagine, impossibili da ottenere con il semplice obiettivo. Nello specifico, un filtro fotografico è un filtro ottico in grado di alterare il modo in cui la luce raggiunge l’elemento fotosensibile della macchina fotografica o della videocamera. Sfruttando queste caratteristiche a proprio vantaggio è possibile ottenere effetti che diventano la cifra stilistica dell’immagine.

      I filtri fotografici per ottenere effetti incredibili

      I tipi di filtri fotografici sono numerosi e sfruttano diverse caratteristiche ottiche dei materiali con cui sono fatti o di tecniche costruttive. Ciascuno di essi, chiaramente, consente di avere effetti diversi. Alcuni di questi effetti, oggi, è possibile riprodurli con i moderni software di post produzione. Ciononostante, secondo molti, gli effetti ottenibili con i filtri non sono eguagliabili dalla post produzione.

      Di contro, per poter ottenere l’effetto desiderato in ogni occasione, occorre portarsi dietro i filtri fotografici necessari. Come detto, infatti, ciascun filtro fotografico assolve a una specifica funzione. Abbiamo così:

      • filtro a densità neutra
      • filtro ultravioletto
      • filtro polarizzatore
      • filtro infrarossi
      • filtri per correzione o conversione colore

      Filtro a densità neutra o filtro ND

      Il filtro ND, cioè filtro a densità neutra, è un filtro fotografico che, riducendo la quantità di luce che raggiunge l’elemento fotosensibile, consente di scattare con tempi di esposizione più lunghi o con valori di apertura focale maggiori. I filtri a densità neutra sono disponibili in differenti gradazioni, che vengono indicate con un coefficiente numerico apposto al fianco della sigla. Quindi, possiamo avere filtri ND2 fino a filtri ND16. In base a questo coefficiente vengono stabiliti i tempi di scatto o di apertura.

      Grazie a un filtro a densità variabile è possibile scattare anche in quelle condizioni dove si rischia una forte sovraesposizione. Invece di utilizzare tempi di posa molto brevi o aperture molto ridotte si adopera tale filtro, che quindi aumenta le potenzialità dell’immagine.

      Filtro ultravioletto

      Il filtro ultravioletto, o filtro UV, è un altro tipo di filtro fotografico, che consente di assorbire le lunghezze d’onda della luce definite ultraviolette. Questo spettro della luce, infatti, tende a modificare le tonalità dei colori, oltre ad aggiungere un effetto foschia spesso indesiderato.

      Con i filtri UV, questo problema viene eliminato specie in quelle zone dove i raggi ultravioletti sono presenti in maggiore quantità. Ciò si verifica, in particolare, in paesaggi montani o marittimi. Tendenzialmente, le macchine fotografiche più moderne sono già dotate di filtri contro gli ultravioletti. Tuttavia, sono diversi i fotografi che montano comunque un filtro UV davanti alle proprie ottiche per difenderle dalla polvere e dai graffi.

      Filtro polarizzatore

      Il filtro polarizzatore è un filtro fotografico che è in grado di bloccare la luce non polarizzata. Per luce polarizzata si intende la luce che ha una certa direzione, anche detta polarità. Il risultato per questo genere di filtro fotografico è che diventano invisibili alcuni fastidiosi effetti di riflesso sulle superfici lisce. Così, grazie ai filtri polarizzatore, è possibile fotografare una lastra di vetro senza ottenere riflessi. Non solo, perché anche nel fotografare i paesaggi si ottengono effetti di colore più saturi, frutto del fatto che il filtro tende a bloccare la luce riflessa dal vapore acqueo.

      Filtri a infrarossi

      I filtri a infrarossi sono, con ogni probabilità, fra i filtri fotografici più particolari in assoluto. Questo genere di filtro fotografico, infatti, riesce a bloccare tutte le lunghezze d’onda della luce, lasciando passare solo la luce infrarossa. Grazie a questo filtro si ottengono degli effetti molto interessanti.

      Filtri per correzione colore e filtri per conversione colore

      Come lasciano intuire i loro nomi i filtri per correzione colore e i filtri per conversione colore sono due tipologie di filtri fotografici, che consentono di intervenire sul colore dell'immagine finale.

      Entrambe le tipologie di filtri consentono di modificare la temperatura di colore (5600K o 3200K). Quando si usa un filtro con una temperatura colore diversa da quella impostata sulla macchina fotografica si ottengono dominanze cromatiche.

      Filtri fotografici creativi

      Esiste poi una gamma di filtri fotografici denominati filtri creativi, che consentono di ottenere effetti fotografici molto particolari. Per esempio, vi sono:

      • filtri digradanti
      • filtri soft-focus

      Filtri digradanti

      I filtri digradanti, o più semplicemente digradanti, sono dei particolari filtri che sfumano da una zona completamente trasparente a una opaca. A questo proposito esistono filtri digradanti neutri, che spesso sono utilizzati nella fotografia paesaggistica per rendere il cielo più scuro. Esistono poi filtri digradanti colorati, che vengono solitamente usati per ritrarre tramonti e fornire particolari effetti di colore.

      Filtri soft-focus

      I filtri soft-focus, anche detti filtri flou, sono dei filtri che grazie all’irregolarità della superficie creano effetti di sfocato nelle aree di maggiore luminosità della scena ritratta. Questo genere di filtri vengono utilizzati spesso nei ritratti, poiché restituiscono una pelle più liscia attenuando i difetti.

    • Flash

      Il lampeggiatore fotografico (prevalentemente chiamato flash) è un dispositivo in grado di emettere lampi di luce in sincronia con il periodo di apertura dell'otturatore di una macchina da presa fotografica. La sua funzione è di illuminare la scena ripresa dalla fotocamera, in modo da ottenere fotografie più luminose in ambienti poco illuminati, o addirittura consentire la ripresa notturna in esterni.

      Il lampeggiatore fotografico può essere un dispositivo a sé stante, oppure essere integrato nella macchina fotografica. Come dispositivo a sé stante, può essere predisposto per essere collocato a terra o su appositi supporti, oppure essere tenuto in mano o fissato alla fotocamera mediante un piedino dotato anche dei contatti elettrici di sincronizzazione con l'otturatore. Come dispositivo incorporato nella fotocamera, ha il vantaggio di essere sempre disponibile e di non comportare alcun ingombro aggiuntivo.

    • Trigger Flash

      Trigger flash: cosa sono e come funzionano

      Il flash è un elemento indispensabile, soprattutto per i fotografi professionisti che vogliono ottenere il meglio dai propri scatti e che vogliono sfruttare al massimo la propria fotocamera. Un flash esterno alla fotocamera può essere sfruttato per molteplici scopi e spesso i fotografi hanno bisogno di posizionarlo a diverse distanze dal loro soggetto in modo da illuminarlo al meglio e ottenere l’effetto desiderato. In questi casi, viene in aiuto il trigger.

      Il trigger è un device fotografico che comunica con il flash ed invia il comando di scatto ad un flash wireless. Grazie a questa funzione, il flash può essere comandato da remoto, cioè in una posizione diversa rispetto a quella assunta dal fotografo. La tipologia e la quantità di informazioni scambiate tra il trigger e il flash variano in base alla qualità del trigger che il fotografo possiede. Infatti, i trigger a prezzi più contenuti spesso possono inviare al flash solamente il comando di lampeggiare, mentre con i trigger più evoluti è possibile ad esempio misurare e definire anche l’esposizione. Oltre ai trigger flash che comunicano tramite radiofrequenze, esistono trigger che comunicano tramite infrarossi oppure semplicemente tramite un cavo di trasmissione dei dati.

      La nostra selezione

      Noi di Reset Digitale cerchiamo sempre di soddisfare le richieste e le esigenze di tutti i nostri clienti. Per questo motivo operiamo costantemente una selezione dei migliori prodotti fotografici presenti in commercio, per dare ad ogni fotografo la possibilità di scegliere il miglior prodotto possibile che soddisfi ogni desiderio e necessità. Per queste ragioni, in questa sezione troverete una vasta gamma di trigger flash dei migliori marchi, come Yongnuo, Quadralite, Phottix, Pixel, Meike, FotoQuantum e Fomex. Inoltre, i nostri trigger flash sono compatibili con le fotocamere mirrorless e reflex dei migliori marchi: si adattano alle fotocamere digitali Nikon, Canon, Sony, Olympus e Panasonic, sempre ai migliori prezzi.

    • Battery Pack e Cavi...

      Il Battery Pack non è altro che un accessorio aggiuntivo da montare sulla fotocamera reflex. Lo scopo principale del Battery Pack è di aumentare l’autonomia della fotocamera grazie alla possibilità di poter ospitare al suo interno delle batterie supplementari. Una seconda qualità del Battery Pack è che consente di scattare più comodamente le foto in verticale, in quanto sull’impugnatura si trova un tasto di scatto aggiuntivo. Altra peculiarità è quella di consentire una presa più salda della fotocamera; il Battery Pack si aggancia alla fotocamera in modo semplice ed è altamente consigliato per chiunque, professionista e non, soprattutto in caso di viaggi o di scatti che richiedono diverso tempo.

      Cavi di prolunga per flash non sono altro che, appunto, dei cavi di prolunga che consentono di allontanare il flash dalla macchina fotografica, in modo da orientare la fonte luminosa nella direzione più idonea per lo scatto.
      Reset Digitale offre un’ampia gamma di cavi di prolunga disponibili in diverse lunghezze e con diverse compatibilità, a seconda della macchina fotografica utilizzata. 

    • Diffusori per Flash

      stai visualizzando i prodotti della categoria Diffusori per Flash

    • Esposimetri

      Esposimetro digitale: cos’è

      L’esposimetro è un dispositivo fotografico che consente al fotografo di analizzare tutti i punti luminosi della scena che sta inquadrando con la fotocamera e gli suggerisce di conseguenza le migliori impostazioni del diaframma e del tempo di scatto per ottenere il miglior risultato possibile dal proprio scatto. Le fotocamere sono già dotate di un esposimetro interno che aiuta il fotografo nella rilevazione della luce, tuttavia, a volte l’esposimetro interno non è sufficiente oppure risulta scomodo da utilizzare perché tende a smorzare i neri e i bianchi verso le tonalità di grigio, in quanto le impostazioni si basano su una scala di grigi. Di conseguenza l’esposimetro interno alle fotocamere tende a volte a non bastare per scattare la foto perfetta.

      Per questo motivo, in soccorso del fotografo viene l’esposimetro esterno. L’esposimetro esterno analizza minutamente le diverse sorgenti di luce all’interno dell’ambiente in cui si scatta e fornisce al fotografo i dati necessari per decidere le impostazioni della fotocamera corrette per ottenere ciò che desidera dal proprio scatto.

      Esposimetro esterno: come funziona

      L’esposimetro esterno può essere utilizzato in due modalità differenti: la modalità manuale e la modalità semi-automatica.

      • Modalità manuale: utilizzata principalmente dai fotografi più esperti e dai professionisti della fotografia perché questa modalità necessita l’impostazione manuale di tutti i parametri della fotocamera, un’operazione difficile se non si conosce a fondo il proprio strumento, ma anche la più gratificante perché permette un pieno controllo della fotocamera e dunque della scena.
      • Modalità semi-automatica: la fotocamera dispone delle modalità di priorità diaframma e priorità tempo che consento la valutazione della luce: in base a questi dati il fotografo sceglie il tempo di scatto e l’apertura del diaframma e l’esposimetro imposta di conseguenza in modo automatico i parametri opposti in modo da bilanciare in maniera corretta lo scatto.

      Esposimetri Sekonic

      Gli esposimetri Sekonic sono dispositivi all’avanguardia, caratterizzati da specifiche tecniche avanzate e questo li rende spesso la scelta preferita dei fotografi. Gli esposimetri Sekonic infatti permettono un’analisi precisa della luce, consentendo così al fotografo di ottenere sempre il meglio dai propri scatti. Noi di Reset Digitale abbiamo scelto i migliori esposimetri Sekonic presenti in commercio per offrirvi sempre i prodotti migliori per le vostre fotografie ai migliori prezzi.

    • Impugnature per Canon

      Battery grip: cosa sono

      La fotografia non è costituita solamente di macchine fotografiche, anzi il mondo degli accessori fotografici conta innumerevoli dispositivi molto spesso irrinunciabili. Per avere un corredo fotografico impeccabile e perfettamente funzionale a tutte le esigenze, non può di certo mancare l’impugnatura supplementare, un accessorio che spesso diventa fondamentale per i fotografi.

      La battery grip, o impugnatura, è un accessorio principalmente pensato per fotocamere reflex, ma che è diventato disponibile anche per altri tipi di macchina, per esempio la mirrorless. La battery grip regala alla fotocamera su cui è montata una maggiore autonomia, che può arrivare fino al doppio, in quanto contiene al suo interno una o più batterie di riserva. Ma l’impugnatura non fa solo questo: permette infatti di migliorare l’ergonomia nel momento dello scatto verticale perché possiede i principali tasti di controllo e le ghiere della fotocamera che ne rendono molto più facile e comodo l’uso verticale.

      Impugnature per Canon

      Se avete scelto una fotocamera Canon, su Reset Digitale potrete trovare una vasta scelta delle migliori impugnature per Canon presenti sul mercato. Non sono solo comode ed ergonomiche e quindi perfettamente adattabili alla vostra fotocamera, ma offrono anche un’esperienza di utilizzo professionale e sempre stabile.

      Con le impugnature per Canon avere a disposizione più batterie di riserva e quindi potrete scattare più a lungo e contemporaneamente tenere in mano un’impugnatura ultra ergonomica che facilita la maneggevolezza della fotocamera. Inoltre, alcune battery grip disponibili nel nostro store online permettono non solo di portare con sé più batterie di riserva, ma si trasformano anche in un caricabatterie portatile. Le impugnature per Canon sono infine perfettamente resistenti anche nelle situazioni più difficili e hanno un design pensato per adattarsi perfettamente alle esigenze di tutti i fotografi.

      La nostra selezione

      Noi di Reset Digitale sappiamo quanto sia importante per un fotografo avere con sé il perfetto accessorio in qualsiasi situazione. Per questo motivo abbiamo selezionato le migliori battery grip per fotocamere Canon: vogliamo rendere l’esperienza di fotografia unica per ogni nostro cliente.

    • Impugnature per Nikon

      Le impugnature per Nikon presenti nello store online di Reset Digitale sono tra le migliori battery grip presenti in commercio e vi permetteranno di avere sempre a disposizione una o più batterie di riserva e quindi avrete la possibilità di scattare più a lungo. Inoltre, le battery grip per fotocamere Nikon permettono contemporaneamente di rendere l’impugnatura della fotocamera molto più ergonomica e maneggevole nel momento in cui si scatta in verticale. In più, le battery grip per Nikon disponibili nel nostro store online sono perfettamente resistenti anche nelle situazioni più difficili: impermeabili all’acqua e resistenti alla polvere, hanno un design realizzato per adattarsi al meglio alle esigenze di tutti i fotografi.

      Perché scegliere una battery grip

      Le battery grip, o impugnatura, sono accessori studiati e realizzati per adattarsi alle fotocamere reflex, ma negli ultimi anni sono diventati sempre più comuni anche per altri tipi di macchina, come la mirrorless. Il motivo principale per acquistare una battery grip è che questo accessorio fotografico regala alla fotocamera su cui è montato una maggiore autonomia, che può arrivare fino al doppio, in quanto contiene al suo interno una o più batterie di riserva. Inoltre, l’impugnatura permette anche di migliorare l’ergonomia nel momento dello scatto verticale – e spesso anche orizzontale – perché possiede i principali tasti di controllo e le ghiere della fotocamera che ne rendono molto più facile e comodo lo scatto.

      La nostra selezione

      Come ogni fotografo sa bene, il mondo degli accessori fotografici conta innumerevoli dispositivi, che molto spesso, con l’aumento dell’esperienza e delle esigenze, diventano fondamentali. Dunque per avere un kit fotografico pratico e perfettamente funzionale, che si adatti ad ogni situazione, non può mai mancare un’impugnatura supplementare per aumentare la durata della fotocamera e per agevolare lo scatto anche nelle situazioni più impegnative. Per questo, Reset Digitale ha selezionato le migliori battery grip per fotocamere Nikon originali e dei migliori marchi, come Meike e Pixel, per rendere l’esperienza di fotografia unica per ogni nostro cliente a un prezzo sempre conveniente.

    • Impugnature Olympus...

      Le impugnature per fotocamere hanno lo scopo di rendere la presa del fotografo sulla macchina fotografica più salda e maneggevole. L’impugnatura, inoltre, garantirà una maggiore stabilità, il che diminuirà considerevolmente le oscillazioni della fotocamera, con il risultato di ottenere fotografie meno mosse e più nitide. 

      Reset Digitale offre impugnature per fotocamera di alcuni dei migliori brand in tale ambito: SonyOlympus Fujifilm.

      Tutte le impugnature a marchio Olympus prevedono un attacco per treppiede integrato e l’accesso rapido al vano batteria.

      Le impugnature Sony garantiscono una presa migliore per scatti stabili, sono resistenti e leggere, alcune impugnature sono progettate principalmente per agevolare lo scatto in verticale.  

      Le impugnature Fujifilm bilanciano il peso della fotocamera, garantendo una presa più confortevole e sicura e si contraddistinguono per la loro eleganza. 

      Reset Digitale propone anche impugnature a marchio Meike compatibili con fotocamere Olympus, Sony e Fujifilm.

    • Schede memoria

      Cosa sono le schede memoria per fotocamere digitali

      Considerate come l’evoluzione ultima dei floppy disk, le schede di memoria sono dei piccolissimi archivi a disposizione dei fotografi che memorizzano le vostre immagini e le mantengono in memoria senza alcun bisogno di corrente elettrica. Oltre alle dimensioni ridotte, le schede memoria hanno numerosissimi altri vantaggi: sono decisamente robuste, mettono a disposizione una grandissima capacità di memoria ed hanno un costo molto molto ridotto.

      Perché scegliere la migliore memory card

      Scegliere la giusta memory card per la propria fotocamera è un passo fondamentale per ogni fotografo perché la scheda diventa un archivio in cui vengono memorizzate tutte le foto che scatterete e per questo motivo è necessario avere sempre con sé una scheda memoria pronta all’uso, che sia affidabile, con performance alte e che abbia una capienza di memoria sufficiente per immagazzinare tutte gli scatti che andrete a creare. Quindi, come scegliere la perfetta memory card che faccia al caso nostro? Dobbiamo valutare sicuramente alcuni elementi importanti: innanzitutto il rapporto qualità/prezzo che non va mai sottovalutato. Inoltre dobbiamo tenere sempre presente le caratteristiche principali che vogliamo dalla nostra memory card: la velocità di scrittura e di lettura dei dati e naturalmente la capacità di memoria. È bene poi sempre tenere a mente che non esiste una scheda di memoria perfetta in assoluto, ma solamente quella che meglio si adatta alle esigenze e necessità di ogni fotografo e della fotocamera.

      La nostra selezione

      Dunque noi di Reset Digitale abbiamo fatto una selezione estremamente accurata delle migliori schede di memoria presenti sul mercato e siamo quindi in grado di proporvi una gamma molto ricca di prodotti per venire incontro alle necessità e al profilo di ogni fotografo e di ogni fotocamera. Qui potrete trovare infatti schede memoria che dispongono di varie capacità di memoria e con caratteristiche differenti che vi permetteranno di trovare l’accessorio fotografico che più si adatta ai vostri bisogni.

    • Borse Fotografiche

      Per un fotografo avere una borsa fotografica professionale è molto importante. Quando se ne acquista una bisogna prendere in considerazioni differenti elementi, prima di tutto la capienza che questa deve avere per contenere tutto il necessario. Ma anche il modo di trasportarla è importante ai fini della praticità dell’utilizzo.

      Sicuramente un altro elemento importante è la qualità dei materiali con cui è fatta la borsa. Questo non solo perché deve ovviamente durare nel tempo ed essere resistente, anche perché la funzione della borsa fotografica non è solo quella di contenere tutto il materiale e portarlo più facilmente, ma anche di proteggere la macchina fotografica e gli altri strumenti. In questo modo si può essere tranquilli di trasportarli in tutta sicurezza.

      Vi è una vasta gamma di borse tra cui scegliere, sono disponibili in diverse misure e colori:

      Borse Fotografiche a Spalla

      Le borse fotografiche a spalla possono essere a tracolla oppure custodie.

      Le borse fotografiche a tracolla sono davvero molto comode e pratiche, ideali soprattutto per uso quotidiano. Infatti, si portano sulla spalla con la cinghia. Questa posizione favorisce la rapidità con cui può essere presa la macchina fotografica dalla borsa, che in genere si trova posizionata nella parte superiore.

      Con le custodie per fotocamere il design cambia perché sono fatte appositamente per portare e proteggere lo stretto necessario, ovvero la reflex e l’obiettivo. Quest’ultimo, nella maggior parte dei modelli, può essere già montato e trasportato così, pronto all’uso. Ecco perché sono chiamate toploader.

      Borse Fotografiche a Schiena

      Se, invece, si ha la necessità di trasportare più accessori, allora la soluzione più adatta è proprio quella di affidarsi alle borse fotografiche a schiena. Non solo sono più capienti, ma anche più comode se si deve camminare molto, questo perché dividendo il peso su entrambe le spalle si evitano affaticamento e dolori.

      Borse Fotografiche a Ruote

      Invece, se il carico di attrezzatura che si deve portare è tanto allora andrà bene una bella e capiente borsa a ruote. Con un trolley si può stare tranquilli che l’attrezzatura rimanga al sicuro e che non si rischia di affaticarsi troppo trasportandola.

      Qui si ha davvero l’imbarazzo della scelta, perché su Reset Digitale si trova una vasta gamma di Borse, Custodie, Zaini e Trolley.

    • Protezioni display LCD

      Sei nella categoria Protezioni display LCD: qui potrai trovare gli screen protector in vetro temperato o in materiale PET adatti a proteggere lo schermo LCD della tua reflex.

      Con gli screen protector lo schermo della tua macchina fotografica sarà al riparo da urti, graffi, polvere e usura; le protezioni sono progettate in diverse dimensioni, per coprire perfettamente gli LCD di numerosi modelli Canon, Nikon, Sony e di altre marche.

      Scopri la vasta gamma di schermi protettivi PET e glass tempered: scatta in tutta sicurezza in ogni situazione!

      La protezione schermo, o screen protector, per reflex è uno di quegli accessori che contribuiscono a preservare la propria reflex dall’usura. Senza protezione display, infatti, è frequente che lo schermo della reflex si possa opacizzare a causa dei graffi che col tempo si accumulano su di esso.

      Le protezioni schermo per migliorare la visibilità

      Da quando le reflex si sono diffuse sul mercato, uno dei problemi più sentiti dai fotografi è stata la fragilità dei loro schermi sul dorso. Esposti all’usura, sempre a contatto col viso del fotografo e, da quando sono stati introdotti i touch screen, con le dita, gli lcd hanno sempre avuto poca durata. Le protezioni schermo, quindi, sono la soluzione per ovviare a questo problema.

      Screen protector EasyCover per qualsiasi reflex

      Le screen protector EasyCover è adatta a tutte le reflex presenti sul mercato. L’azienda, infatti, ha realizzato protezioni schermo per tutti i modelli di reflex più diffusi. Inoltre, è possibile scegliere fra protezione schermo in Pet o protezione schermo in vetro temprato. Le prime sono meno resistenti rispetto alle seconde, che però hanno un costo leggermente superiore rispetto alle prime.

    • Batterie e Caricatori...

      Tra gli accessori per fotocamere e videocamere, certamente le batterie ricaricabili per macchine fotografiche sono tra quelli che non devono mai mancare nell'armamentario dei fotografi, professionisti o dilettanti che siano.

      Reset Digitale offre un ampio assortimento di batterie ricaricabili e caricatori per macchine fotografiche; qui troverai le marche migliori sul mercato, in grado di assicurarti una ricarica rapida e una durata della batteria prolungata. 

      Le batterie per le fotocamere si differenziano per la tipologia di materiali impiegati per realizzarle:

      • Molte fotocamere usano due o quattro batterie tipo AA. In questo caso la scelta migliore è NiMH (Nickel-Metal Hydride) per vari motivi. Innanzitutto, sono ricaricabili, non danneggiano l’ambiente poiché non sono fatte con materiali tossici, e sono relativamente poco costose. Inoltre, sono progettate specificamente per applicazioni a forte consumo come le fotocamere digitali. Per questo motivo, le NiMH consentono di scattare più foto per carica di tutte le batterie standard (eccetto le batterie agli ioni di litio).
      • Le batterie agli Ioni di Litio sono sempre più usate nelle fotocamere digitali. Durano il doppio delle NiMH di uguale misura e non perdono la carica altrettanto velocemente durante la conservazione. Hanno anche un consumo regolare e prevedibile che permette di avere una indicazione affidabile della carica rimanente. 
      • Le batterie alcaline si esauriscono ad una velocità incredibile. Lo stesso vale per alcaline ricaricabili che hanno una capacità ancora minore delle batterie alcaline standard.
      • La batteria al litio sono batterie di dimensioni e voltaggio standard, durano da due a tre volte le batterie alcaline e possono essere conservate fino a 10 anni. Queste caratteristiche le rendono ideali come batterie di riserva.
    • Batterie e Caricatori...

      Le batterie e i caricatori per fotocamere sono accessori indispensabili per chi possiede una fotocamera o una videocamera, in quanto servono per ricaricare tali dispositivi. 

      Va sottolineato che ci sono principalmente due tipi principali di batterie: le classiche pile e le batterie. Le pile, in genere quelle stilo, sono sempre meno utilizzate per le fotocamere digitali in cui sempre più vengono utilizzate vere e proprie batterie dedicate. Le pile invece sono sempre utilizzate per il funzionamento dei flash.

      Se si vuole optare per le batterie ricaricabile, si potrebbe optare per le batterie NiMH (Nickel-Metal Hydride) in quanto ricaricabili, non tossiche, piuttosto economiche e soprattutto concepite per l’intensa attività delle moderne digitali; per contro, occorre tenere presente che la loro vita complessiva si aggira intorno ai 600 cicli di carica e scarica.

      Un’altra opzione potrebbe essere quella di optare per le cosiddette batterie ibride, che uniscono il vantaggio delle ricaricabili NiMH a quello rappresentato dalle pile alcaline, ossia una lunga conservazione della carica nel tempo.

      E’ possibile optare per le batterie agli Ioni di Litio. Il vantaggio di queste batterie è la loro notevole durata e il fatto che hanno un consumo regolare che le rende prevedibili in termini di carica rimanente. In genere diventano inutilizzabili dopo circa un paio di anni di uso continuativo.

      Reset Digitale offre un vasto assortimento di batterie compatibili per fotocamere SamsungSonyCanonNikon Olympus, nonché caricatori compatibili con flash e faretti LED. 

    • Paraluce

      Il paraluce normalmente è costruito in plastica dura e presenta una forma tubolare. Queste caratteristiche possono comunque presentare delle variazioni: può per esempio essere in gomma o metallo e anche la forma in alcuni casi può cambiare e presentarsi a petalo.

      Viene inserito nella parte anteriore dell’obiettivo e per svolgere al meglio la propria funzione deve avere le dimensioni adatte alla lente sulla quale verrà montato.

      Il paraluce serve a contrastare l’influenza che la luce parassita può avere nelle immagini. 

      La luce parassita è quella porzione di luce fuori campo, che non serve alla macchina per scattare la fotografia, ma che risulta anzi essere dannosa per gli scatti. 
      Può essere fatta di luce diretta (generalmente laterale all’obiettivo) o anche di luce riflessa. La luce parassita diminuisce la saturazione dei colori e attenua notevolmente il contrasto. Il risultato è una fotografia che sembra quasi velata o scattata con la nebbia.

      Il paraluce serve a limitare la formazione d​i Lens Flare.
      Queste aberrazioni ottiche consistono solitamente in piccoli cerchi di diversa luminosità posti all'interno dell'immagine finale.
      Si creano soprattutto quando si scatta in controluce o con la fonte luminosa posta lateralmente alla lente. 

      Il paraluce serve, inoltre, per proteggere la lente frontale dell’obiettivo da possibili urti o graffi.
      Reset Digitale offre un’ampia selezione di paraluce sia originali che compatibili di marchi quali Nikon e Canon.

    • Scatto remoto per...

      Cos’è e come funziona

      Lo scatto remoto è un dispositivo per fotocamere che consente al fotografo di scattare foto a distanza rispetto alla fotocamera. In questo modo il fotografo non dovrà toccare il pulsante di scatto della fotocamera, ma premerà il bottone posto sul dispositivo di scatto remoto. Questo dispositivo ha un’utilità e dei vantaggi non indifferenti. Infatti, la pressione del dito che schiaccia il pulsante di scatto sulla fotocamera trasmette la pressione del dito sul corpo macchina, causandone una vibrazione che crea il cosiddetto effetto micromosso e questo può diventare un problema nel momento in cui si voglio creare scatti con tempi molto lunghi, in cui anche l’ausilio del cavalletto non è sufficiente ad eliminare l’effetto della pressione del dito sul bottone di scatto.

      Diverse tipologie di scatto remoto

      Esistono due tipologie di scatto remoto: quello con il filo e quello wireless: nel primo caso il filo dello scatto remoto è collegato alla fotocamera, mentre nel secondo fotocamera e scatto remoto comunicano tramite radiocomando a infrarossi. La prima tipologia è la più diffusa e dunque offre anche una più vasta scelta di modelli, con lunghezze di fili che variano anche di molto e nei cui modelli più sviluppati troviamo anche uno schermo che ci permette di regolare le impostazioni. La seconda tipologia utilizza un radiocomando a raggi infrarossi e dunque non ha bisogno di cavi per comunicare con il corpo macchina. In questo caso, il telecomando deve sempre essere puntato direttamente sul sensore della fotocamera per permettere al segnale di viaggiare tra i due dispositivi. Negli ultimi anni inoltre si sono sviluppati anche scatti remoti che si connettono alla rete Wi-Fi e che permettono quindi al fotografo di allontanarsi ulteriormente dalla fotocamera, gestendo i dispositivi da qualsiasi punto e in qualsiasi direzione.

      La nostra selezione

      Reset Digitale mette a disposizione dei fotografi una vasta gamma di scatti remoti per fotocamere, sia wireless che dotati di cavo, così che ogni fotografo sia in grado di scegliere il dispositivo migliore e che si adatti perfettamente alle sue esigenze artistiche e professionali.

    • Spallacci e Cam Slider

      stai visualizzando i prodotti della categoria Spallacci e Cam Slider

    • Tappi e Anelli per...

      stai visualizzando i prodotti della categoria Tappi per obiettivi

    • Monitor e Mirino Oculare

      stai visualizzando i prodotti della categoria Monitor e Mirino Oculare

    • Ricevitori GPS e...
      stai visualizzando i prodotti della categoria Ricevitori GPS e Trasmettitori Wireless
    • Kit di Pulizia

      stai visualizzando i prodotti della categoria Kit di Pulizia

    per pagina
    Mostrando 1 - 24 di 897 articoli
    Mostrando 1 - 24 di 897 articoli

    Accessori Fotografia

    Il mondo della fotografia non è fatto solo di macchine fotografiche. Accanto a queste, infatti, vi sono gli accessori fotografia, spesso imprescindibili per ottenere risultati apprezzabili. O, quantomeno, per preservare al meglio l’attrezzatura fotografica. Gli accessori per fotografia, infatti, non include soltanto migliorie del corredo fotogra...

    Il mondo della fotografia non è fatto solo di macchine fotografiche. Accanto a queste, infatti, vi sono gli accessori fotografia, spesso imprescindibili per ottenere risultati apprezzabili. O, quantomeno, per preservare al meglio l’attrezzatura fotografica. Gli accessori per fotografia, infatti, non include soltanto migliorie del corredo fotografico.

    Filtri fotografici

    I filtri fotografici sono accessori fotografici che dovrebbero sempre far parte del corredo di un fotografo. Non solo per proteggere le ottiche, ma anche per ottenere immagini con splendidi effetti. L’avvento della tecnologia di post-produzione ha fatto apparire i filtri come obsoleti. In realtà, gli effetti che è in grado di realizzare un filtro fotografico è difficilmente replicabile. Numerose sono le tipologie di filtri fotografici professionali oggi sul mercato, che vanno dai più semplici filtri ND, ai diffusissimi filtri polarizzatori, fino ai filtri a infrarossi.

    Faretti LED per fotografia

    I faretti LED per fotografia sono un altro di quegli accessori per fotografia che non dovrebbero mancare nella borsa del fotografo o del video-maker. Chiunque si sia avvicinato a questo mondo, infatti, sa perfettamente che il primo aspetto da tenere in considerazione per una buona immagine è la luce. Sia che siate fotografi o video-maker, dunque, non potete prescindere dal possedere luci per fotografia di qualità. Gli illuminatori led per fotografia, in questi ultimi anni, si sono molto diffusi. Dalla loro, queste luci fotografiche hanno diversi vantaggi: offrono l’illuminazione continua della scena, con scarso dispendio energetico, senza emettere calore.

    Custodie per fotocamere e obiettivi display

    Le fotocamere sono prodotti costosi e, dunque, preziosi. Per questo motivo, fra i fotografi, sono sempre più diffusi accessori per macchine fotografiche, che siano in grado di proteggerle da danni accidentali. Custodie di protezione per macchine fotografiche e per obiettivi, che riducono il rischio di danneggiamento, così come le protezioni per il display LCD della macchina fotografica. Si tratta di accessori fotografici la cui spesa sarà quanto mai apprezzata.

    Più